La Storia dell’Hotel Relais Villa Giulia

Boutique Hotel
nel Cuore di Roma

Via Giulia nasce i primi del mille cinquecento per mano di Donato Bramante che ne traccia il percorso per volontà di Papa Giulio II, strada che prenderà il suo nome diventerà il simbolo stesso del rinascimento. Naturalmente su tale percorso erano già presenti costruzioni medievali e romani che saranno conglobate nelle nuove fabbriche, infatti, il palazzo in argomento che sorge al numero civico 93, è il frutto di questa evoluzione edilizia. Nello studio preliminare al restauro è stata individuata la presenza di due elementi risalenti all’epoca medievale successivamente modificati e riuniti, così come appaiono oggi. Sulla facciata di Via Giulia che risale alla prima metà del cinquecento domina al centro lo stemma di Papa Paolo III fiancheggiato da due Liocorni e ai lati della finestra centrale emergono i blasoni di Ottavio Farnese a destra e quello di Alessandro Farnese a sinistra, mentre sopra la finestra del piano superiore al centro di una nicchia circolare collocato un busto il cui volto ha subito una modificata forse in un primo momento raffigurava Mercurio e successivamente un terzo lancio della famiglia Farnese. Sopra la cornice delle finestre del piano terra e del mezzanino, i lacchi delle specchiature sono decorati con animali mitologici e ornamenti floreali. La progettazione di questa facciata attribuita non suffragata ad altrove, ha diversi autori tra cui: Sangallo il Giovane, Durante Duranti e Guglielmo della Porta; evoluta presumibilmente per atto di riconoscenza verso Papa Paolo III e verso la famiglia Farnese.

Scegli un Hotel Storico nel Cuore di Roma per scoprire le Bellezze della Città Eterna